Fisco Espress guida pratica fiscale - servizio documentazione tributaria, modulistica fiscale, novita fiscali, nuova normativa fiscale, consulenza amministrativa fiscale e tributaria Fisco Espress guida pratica fiscale

il fisco a portata di click

07/09/2012 - autore: Dott. Iannibelli Giuseppe

Il trasferimento quote società a responsabilità limitata.

Il passaggio di una azienda da un soggetto ad un altro può realizzarsi in modi diversi in base al quadro di riferimento nel quale i soggetti interessati si trovano ad operare, e dove assume un aspetto determinante per la formazione del prezzo e quindi della trattativa il costo fiscale dell’operazione.
La cessione diretta dell’azienda o di un ramo di essa è il metodo più semplice, le implicazioni giuridiche sono meno complesse ma il costo fiscale per le parti potrebbe essere consistente e quindi scoraggiare l’operazione; si pensi ad una azienda che unitamente alle attrezzature, impianti , avviamento, viene ceduto anche il capannone industriale, l’imposta di registro, a carico dell’acquirente, è del 3% per tutte le attività trasferite ad eccezione dell’immobile che è del 7% oltre ad un ulteriore 3% per le imposte catastali ed ipotecarie.
La stessa operazione potrebbe non essere gradita nemmeno dal venditore il quale, non essendoci più la possibilità dell’imposta sostitutiva del 19% sulle plusvalenze da cessione di azienda aventi determinate caratteristiche, potrebbe trovarsi un carico di imposte dirette ritenuto eccessivo.
L’analisi ,quindi , per realizzare una operazione ritenuta accettabile da tutte le parti in causa non può prescindere dalla conoscenza delle opportunità offerte dal semplice trasferimento della partecipazione di controllo anche se non totalitaria.
Il trasferimento di una partecipazione societaria , di norma , implica per l’acquirente un’analisi preliminare approfondita della situazione patrimoniale della società al fine di verificare la rispondenza delle informazioni fornite dal cedente con i dati contabili della società la cui partecipazione è oggetto di cessione.
L’acquirente dovrebbe sempre pretendere che all’atto di cessione venga allegata una situazione dei conti patrimoniali ed economici della società alla data della stipula in quanto , ad acquisizione effettuata , rappresenterà l’unico strumento di riferimento per eventuali conguagli rispetto al prezzo pagato.
La parte venditrice , da parte sua , dovrà accertarsi che alla data di cessione non vi siano ancora proprie garanzie dirette a favore della società nelle quali subentra ( se previsto nell’atto di cessione ) l’acquirente e che in futuro , qualora il debito non venisse onorato dalla società e dal subentrante in veste di garante , la circostanza potrebbe rivelarsi amara con perdite importanti.
La sostituzione delle fideiussioni a favore della società di cui le quote sono oggetto di trasferimento di proprietà , rilasciate al sistema bancario dal venditore , va ottenuta non oltre la data di cessione e , contestualmente alla sostituzione della firma di rappresentanza pretendere dall’istituto la restituzione delle stesse con l’unica eccezione della eventuale revocatoria fallimentare per operazioni compiute fino alla data di cessione .
Qualora il sistema bancario non dovesse dare corso alla richiesta l’operazione andrebbe sospesa ed andrebbe fatta una attenta riflessione sulle conseguenze che la mancata liberatoria potrebbe comportare ; spesso un rifiuto del sistema bancario sul nuovo nominativo significa inconsistenza patrimoniale e/o inaffidabilità come imprenditore che sarebbe ancora peggio.
Nei prossimi capitoli vengono esaminate le problematiche fiscali che potranno essere di aiuto nell’assumere le decisioni di cui sopra in sede di trattativa.

€ 14,95
INDICE

1. Introduzione: breve sintesi delle problematiche da esaminare prima di dare corso al trasferimento di una partecipazione, valutazione dei rischi e delle opportunità.
2. Capitolo primo: trasferimento della partecipazione- modalità operative con le ultime novità in materia di ritenuta secca .
3. Capitolo secondo: Persona fisica privato od imprenditore - note fiscali di riferimento sia per la tassazione per dividendi, plusvalenze e minusvalenze.
4. Capitolo terzo: società di persone di tipo commerciale ( snc / sas ), note fiscali di riferimento sia per la tassazione, per dividendi, plusvalenze e minusvalenze.
5. Capitolo quarto: società semplice esercente attività non commerciale, note fiscali di riferimento sia per la tassazione, per dividendi, plusvalenze e minusvalenze.
6. Capitolo quinto: società di capitali, note fiscali, di riferimento sia per la tassazione odierna che per la tassazione per dividendi, plusvalenze e minusvalenze.
7. Capitolo sesto: facsimile di atto di cessione di quote.

INFORMAZIONI SUL FILE
titolo:
Il trasferimento quote società a responsabilità limitata.
data inserimento:
07/09/2012
data aggiornamento:
07/09/2012
autore:
Dott. Iannibelli Giuseppe
formato file:
WORD
dimensione:
96 Kb
categoria:
Imposte dirette,Società a responsabilità limitata,Operazioni straordinarie

TAG

Invia la tua opinione

categorie

novita

Vedi tutti
Fisco Espress è anche un centro studi per consulenza amministrativa fiscale e tributaria Fisco Espress è anche un centro studi per consulenza amministrativa fiscale e tributaria
Fisco Espress iscrizione: le novità sui moduli fiscali gratis con la newsletter fiscale e tributaria Fisco Espress iscrizione: le novità sui moduli fiscali gratis con la newsletter fiscale e tributaria

CARRELLO  0 documenti

Accedi a FiscoEspress Chiudi