Fisco Espress guida pratica fiscale - servizio documentazione tributaria, modulistica fiscale, novita fiscali, nuova normativa fiscale, consulenza amministrativa fiscale e tributaria Fisco Espress guida pratica fiscale

il fisco a portata di click

31/10/2012 - autore: Dott. Iannibelli Giuseppe

Lo Statuto del contribuente, l'interpello ed il ravvedimento

L’amministrazione finanziaria da qualche tempo si è resa conto delle difficoltà oggettive di portare avanti un discorso di costante contrasto con il contribuente con il risultato poco edificante di trovarsi, spesso, soccombente.
La complessità della materia tributaria, il suo continuo evolversi dovuto ad un continuo e, spesso, disordinato susseguirsi di disposizioni normative e regolamentari non è di nessun aiuto e quasi sempre genera contenzioso.
Il legislatore al fine di arginare le difficoltà sempre maggiori delle Commissioni Tributarie a svolgere in modo efficace ed efficiente il loro compito, ha introdotto una serie di istituti ritenuti di un certo interesse i quali si pongono l’obiettivo di ridurre il ricorso all’azione giudiziaria tributaria lasciando più spazio alle problematiche di maggiore interesse e contenuto economico.
Questi Istituti alcuni sono alternativi al contenzioso quali, “l’autotutela”, “il ravvedimento” e “l’accertamento con adesione” altri deflativi quali “la conciliazione giudiziale”.
A dare forza a questi istituti, nel 2000, è stato introdotto lo statuto del contribuente il quale pone alcuni punti fermi nel sistema normativo tributario ai quali il Legislatore dovrebbe sempre attenersi nonché dà la possibilità a tutti i contribuenti di interpellare in via preventiva (su un determinato problema) l’erario.

€ 10,00
INDICE
1. Introduzione
2. Lo statuto del contribuente
b) Principi generali
c) Momento di entrata in vigore della norma tributaria
d) Conoscenza degli atti dell’amministrazione finanziaria
e semplificazione tributaria
e) Motivazione degli atti dell’amministrazione finanziaria e varie
f) L’interpello
g) Verifica fiscale e garante del contribuente
h) Interpelli presentati dalle imprese di più rilevanti dimensioni
2 bis. Interpello Disapplicativo per le società non operative (articolo 30, comma 4bis L.724/1994)
3. Ravvedimento e Dichiarazione integrativa
b) Mancato o ritardato pagamento di imposte
c) Omessa o ritardata presentazione della dichiarazione dei redditi
d) Integrazione della dichiarazione
e) Integrazione della dichiarazione a favore dell’erario
f) Integrazione della dichiarazione a favore del contribuente
g) Compilazione del modello F24
4. Richiesta di interpello con relativa formula da inoltrare all’ufficio delle entrate

INFORMAZIONI SUL FILE
titolo:
Lo Statuto del contribuente, l'interpello ed il ravvedimento
data inserimento:
31/10/2012
data aggiornamento:
31/10/2012
autore:
Dott. Iannibelli Giuseppe
formato file:
WORD
dimensione:
95 Kb
categoria:
Imposte dirette,Imposte indirette,Riti alternativi al contenzioso tributario

TAG

Invia la tua opinione

categorie

novita

Vedi tutti
Fisco Espress è anche un centro studi per consulenza amministrativa fiscale e tributaria Fisco Espress è anche un centro studi per consulenza amministrativa fiscale e tributaria
Fisco Espress iscrizione: le novità sui moduli fiscali gratis con la newsletter fiscale e tributaria Fisco Espress iscrizione: le novità sui moduli fiscali gratis con la newsletter fiscale e tributaria

CARRELLO  0 documenti

Accedi a FiscoEspress Chiudi